Quando si tratta di scegliere il giusto impianto solare fotovoltaico per la vostra casa può apparire impresa ardua una scelta semplice, tenuto conto di come il mercato è invaso da variegate opzioni ed agli occhi dei meno esperti “tutte hanno lo stesso aspetto”. Quindi quale pannello fotovoltaico scegliere? Optare per pannelli solari cinesi o pannelli solari tedeschi - europei? Vale la pena di pagare un prezzo maggiore per un inverter “Sunny Boy”( giusto per citare un inverter rinnomato) o - un generico inverter a stringa – potrà andar bene?

Abbiamo effettuato un sondaggio tra i nostri utenti italiani che ha rilevato molte questioni interessanti in merito agli impianti fotovoltaici.

I principali risultati :

fotovoltaico

  1. Un quarto dei proprietari degli impianti solari fotovoltaici hanno avuto problemi dopo l'installazione.
  2. L'inverter è il componente che ha più probabilità di avere un problema.
  3. Gli inverter tedeschi sono considerati migliori di quelli cinesi.
  4. I pannelli cinesi godono di una maggiore considerazione rispetto agli inverter dello stesso paese

Quando si parla di prezzo, dimensioni e marca, come gli italiani scelgono il proprio impianto fotovoltaco?

Dimensione media degli impianti solari fotovoltaici

La maggior parte dei sistemi installati nel 2015 sono stati di taglia 3.0kW, in un range tra i 2.5kWp e i 3.75kWp.

I nostri dati suggeriscono che i sistemi più grandi avevano guadagnato popolarità nel corso degli anni grazie ai “cospicui” precedenti conti energia quando, tutta la produzione dell'impianto era incentivata, con tariffe diverse a seconda della taglia e per gli utenti domestici si installavano di solito impianti da 3 o più kWp in previsione anche di future conversioni quali l'aggiunta di PDC (Pompe di Calore) o l'incremento dei consumi .

Negli ultimi anni – soprattutto nel 2015 - non è più così e, probabilmente, questo trand continuerà nel 2016. La scelta più conveniente è dimensionare l'impianto su misura ai propri consumi. Conviene, infatti, che l’impianto non produca più energia di quella consumata, perché l’eccedenza immessa in rete verrebbe sì retribuita, ma a valori inferiori di quelli pagati per i kWh prodotti fino al raggiungimento dei consumi. Inoltre, queste entrate sarebbero tassate (secondo la propria aliquota fiscale), in quanto le eccedenze generano appunto ricavi soggetti a imposizione fiscale.

Dato che l'impianto va "cucito su misura" dell'utente, a parità di consumi basterà un impianto più piccolo e dunque meno costoso per chi vive dove c'è più sole. Ad esempio, una famiglia che consumi 4.000 kWh/anno, se vive al Sud dovrebbe optare per un impianto da circa 2,75 kWp, mentre la stessa utenza al Nord dovrebbe preferire un impianto da 3,5 kWp.

Costo medio di un impianto solare fotovoltaico compresi i pannelli solari e inverter

Dalla nostra indagine – tra gli utenti pvcompare - risulta che circa il 70% degli impianti fotovoltaici nel 2015 hanno avuto un prezzo al kilowatt installato di 2.000 € - 2.400 € iva inclusa. Si tratta di un prezzo onnicomprensivo, che include non solo materiali, progettazione e installazione, ma anche le consulenze necessarie per richiedere le autorizzazioni e la connessione elettrica.

Sul mercato si trovano prezzi molto più alti , circa il 15% dichiara di aver pagato più di 2500 euro al kWp, molti di questi impianti fotovoltaici si distinguono per l'uso di pannelli ad alta efficienza (notoriamente più costosi) o l'utilizzo di ottimizzatori solari per limitare l'incombenza di ombreggiamenti o di stringhe con esposizioni differenti. In taluni casi – però – abbiamo riscontrato anche prezzi molto più bassi, sappiamo ad esempio di offerte che scendono fino a 1.700 euro al kWp: su un impianto da 3 kW in questo caso si spendono ben 1.500 euro in meno, accorciando non di poco il payback time, ma di questo ne parleremo in un futuro articolo (attenzione alla qualità).

In questa indagine, inoltre, abbiamo chiesto ai nostri utenti di comunicarci quanto tempo hanno impiegato per ripagare i sistemi fotovoltaici in condizioni reali e, abbiamo trovato alcuni risultati interessanti.

I tempi di rientro dell'investimento vanno dai 5 ai 10 anni a seconda di alcune variabili tra le quali zona, orientamento, tipologia d'installazione , contoenergia o detrazione fiscale.

Il 15% di tutti i proprietari intervistati ha dichiarato che il loro sistema – secondo le loro prevvisioni- si ripagherà prima di quanto ipotizzato in fase di progettazione.

Marche impianto solare fotovoltaico

  1. Il 12% delle persone ha dichiarato di aver acquistato il marchio più popolare di pannelli solari a loro offerti.
  2. Per gli inverter la fanno da padrone due marchi SMA (22%) e ABB (18%) che sono stati gli inverter più popolari nella nostra indagine.

Pannelli e inverter solari paesi d'origine

  1. Il 74% degli intervistati, era a conoscenza del luogo di produzione di propri pannelli,
  2. Il 61% da produttori di pannelli fabbricati in Europa di cui il 31% in Germania, mentre il resto altrove in europa.
  3. Del 67% degli intervistati che conoscevano il paese di origine dei loro inverter, il 37% ha riferito che ha acquistato inverter fabbricati in Germania ed il 17% in Cina.

Fabbricazione cinese vs fabbricazione europea

Dalle risposte degli utenti si evince che gli inverter europei hanno meno probabilità di avere problemi di quelli cinesi.

  1. Il 17% dei proprietari di inverter cinesi hanno avuto problemi, mentre solo l' 11% di quelli con un inverter europeo hanno avuto problemi.
  2. Il 16% dei proprietari di un inverter cinese dichiara di averlo dovuto sostituire, il doppio rispetto a quelli con un inverter europeo.
  3. I pannelli europei hanno ricevuto un punteggio di soddisfazione più elevato rispetto ai pannelli cinesi - 88% per l'europeo, rispetto al 83% per i cinesi.
  4. Gli inverter europei vengono valutati significativamente più qualitativi, con gli inverter europei che superando quelli cinesi, 90% per quelli europei contro il 76% di soddisfazione sui prodotti cinesi.

Ma è importante notare che, nonostante le differenze tra i pannelli inverter europei e cinesi, i consumatori segnalano un elevato grado di soddisfazione per entrambi. I proprietari hanno dato una valutazione media di grado di soddisfazione del 84% sia per i loro pannelli che per i loro inverter.

Confronto d'installazione (installatori)

E' tutto molto bello, e forse utile, sapere quali tipi sistemi fotovoltaici sono stati scelti dai consumatori italiani, ma ci sono eventuali differenze qualitativw tra gli installatori di impianti solari fotovoltaici?

  1. 32% dei proprietari riferito di aver avuto problemi con la loro installazione.

Il problema più comune riportato con gli installatori fotovoltaici è stato un ritardo significativo nello svolgimento del lavoro d'installazione (12%). Le principali questioni come cablaggio errato o il cambiamento dei materiali una volta firmato il contratto e/o problemi di sicurezza sono stati i più frequenti.

Ai partecipanti di questa indagine è stato presentato una lista di 13 servizi base di cui in un programma di installazione dovrebbe essere provvisto . In media, i proprietari hanno riscontrto che il loro programma d'installazione aveva fornito solo otto di questi, il 4% dei proprietari non ha ricevuto nessuno dei 13 servizi di base. Le mancanze principali erano riguardati le specifiche di sicurezza.

Gli Installatori sono migliorati con il tempo - negli ultimi anni - sempre più installatori hanno addottato la buona norma di spiegare ai propri clienti i fattori che potrebbero influenzare le prestazioni del sistema o hanno raccomandato una taglia adeguata del sistema, hanno controllato il consumo d'energia delle famiglie e hanno spiegato loro i pro e i contro di marche diverse.

Il 79% ha dichiarato di aver cercato di reperire informazioni sul Web su installatori e produttori

In un prossimo articolo vi spiegheremo come individuare gli installatori fotovoltaici con esperienza e qualità

Impianto solare fotovoltaico; Problemi comuni

  1. Il 25% dei proprietari hanno riferito di aver avuto problemi con il loro sistema solare fotovoltaico.
  2. Il 12% delle persone ha sperimentato il problema più comunemente riportato: problemi con l'inverter.
  3. Il 10% dei proprietari hanno dovuto sostituire – in garanzia - il loro inverter dopo l'installazione.
  4. Per il il 13% l'impianto fotovoltaico non soddisfava le previsioni fatte dalle aziende installatrici