assoRinnovabili annuncia in una nota stampa che si farà  coordinatrice dei ricorsi al TAR per i soci contro la scelta del GSE di non riconoscere l’aggiornamento ISTAT per le tariffe dei produttori fotovoltaici del I°Conto Energia (prima del 14 febbraio 2006 ) e la restituzione degli adeguamenti 2006-2013.

Secondo l’associazione il GSE viola il principio di legittimo affidamento. Già nel 2008 una azione simile si era conclusa con il Consiglio di Stato che ha annullato il decreto di abrogazione degli adeguamenti Istat, ripristinando così il diritto dei produttori a percepirli.

Le criticità principali:


1.    la richiesta del GSE è illegittima sia perchè viola il principio di legittimo affidamento, sia perché il Consiglio di Stato aveva già annullato nel 2008 il decreto che abrogava gli adeguamenti Istat.

2.    L’eventuale restituzione delle somme risulta particolarmente gravosa per gli operatori. Da un punto di vista fiscale, infatti, la richiesta restitutoria non tiene conto del fatto che sulle somme erogate sono già state versate le relative imposte. Come se non bastasse, dal punto di vista finanziario, gli impianti soggetti alla misura “spalma incentivi” hanno già subito una riduzione delle tariffe e rinegoziato i contratti di finanziamento e non potrebbero sostenere un’ulteriore decurtazione, di fatto, degli incentivi.

Chissà che anche questa volta i produttori, che hanno già pagato contributi e quant’altro sulle somme percepite no riescano ad ottenere un accordo alle proprie ragioni.

Contenuto curato da gruppoitaliaenergia.it

Per saperne di più sull'iniziativa potrete cliccare qui